Verifica disponibilità
prenota online

Le migliori tariffe garantite
3 motivi per prenotare sul sito Select hotels

veriSign Secured

News

  1. Gran Gala' degli sposi al Grand Hotel Rimini

    Gran Gala' degli sposi al Grand Hotel Rimini

    29/09 - 31/12

    Grande successo per la prima edizione del Galà degli Sposi. Un evento organizzato dal Grand Hotel Rimini e dalla boutique "Il Giardino della Sposa" di Santarcangelo di Romagna. Eleganza, fashion e romanticismo hanno trionfato domenica sera al Grand Hotel Rimini. Sessanta gli sposi, provenienti da tutta Italia che, bellissimi ed emozionati nei loro abiti nuziali, hanno partecipato, in un "remake di gruppo", alla serata di gala. Un romantico aperitivo  in "tête-à-tête" con sottofondo musicale e tavolini elegantemente addobbati ha accolto gli sposi nel parco-giardino del cinque stelle più famoso d'Italia. Foto di gruppo davanti allo splendida facciata Liberty del Grand Hotel Rimini illuminato, poi tutti a tavola nell'elegante Sala delle Quattro Colonne. Agli sposi è stato servito un raffinato menù a base di pesce e bollicine curato dallo Chef Claudio Di Bernardo e dala sua brigata. Brindisi agli sposi, balli e stelle filanti in sala e, gradita sorpresa, un "week end romantico" è stato sorteggiato fra gli sposi partecipanti,  vinto dalla coppia riminese Stefano e Maria Pia Bianchini. Dopo il taglio della mega torta nuziale in terrazza e la foto di gruppo, un incantevole finale pirotecnico in giardino ha concluso la magica serata. Appuntamento al Grand Hotel Rimini per la prossima edizione. 

     

    http://www.grandhotelrimini.com/ -  http://www.selecthotels.it/ 

    Maggiori dettagli

  2. Se un piatto fosse Amarcord, come sarebbe?

    Se un piatto fosse Amarcord, come sarebbe?

    22/08 - 22/08

    Quattro grandi chef italiani e francesi hanno realizzato la cena più Felliniana che ci sia. Location onirica al fiabesco Château de Bagnols, vicino a Lione. E ricette? Stellari!

    Potrebbe sembrare il gioco del «Se fosse». Se fosse un piatto,Amarcord che sarebbe? In realtà anche se si è trattato di un evento giocoso per creatività e piacevolezza, è stata una sfida, complessa per quanto piacevole, quella in cui si sono cimentati i quattro chef che hanno realizzato il menu Ricordando…La dolce vita per una cena da sogno dedicata a Federico Fellini. E la serata non poteva svolgersi in un luogo più fiabesco. 

    Perché così appare, già a un primo sguardo, Château de Bagnols, lo storico castello poco distante da Lione, che ha accolto la serata dedicata al regista e al suo universo onirico: un edificio solido e imperioso, addolcito da ordinati giardini alla francese e, tutt'intorno, circondato dai generosi vigneti del Beaujolais. Un castello che evoca una fiaba o una storia degna di un incipit come «Le donne, i cavallier, l'arme, gli amori»: antichissimo (risale al XII secolo), provvisto di basse e solide torri difensive, un ponte per superare i fossati dove un tempo scorreva l'acqua (adesso tappezzati di prato) e feritoie tagliate nelle mura spesse. 
    (GUARDA NELLA GALLERY  TUTTI I PIATTI)


    Ma Château de Bagnols, considerato tra i principali monumenti storici di Francia e ora trasformato in un lussuoso hotel a cinque stelle dov'è piacevolissimo soggiornare, diventa ancora più magico dopo che si è varcato il portone e, attraversata la corte delle guardie, si rimane incantati ad ammirare il grande salone dominato da un gigantesco camino gotico (uno dei più grandi d'Europa) per poi prendere possesso, come antichi castellani, di una delle sontuose camere con letti a baldacchino, tra pareti e soffitti a volta affrescati, arredi d'epoca, varchi e porticine segrete provviste di chiavistello che inducono a pensare che, da un momento all'altro, potrebbero materializzarsi guardie e servitori da ogni angolo. E magari anche un fantasma. Difficile davvero trovare una cornice migliore della corte delle guardie  per ospitare una cena dedicata al grande regista. 

    Ed ecco il menu felliniano ideale, dedicato ai suoi film più celebri, ideato da quattro chef, due italiani e due francesi, nell'ambito di  «Rendez-vous sur les sommets. A tavola con le Stelle», ricorrente scambio enogastronomico e culturale tra l'IItalia e la Francia, in particolare con Lyone e la terra del Beaujolais. 

    Si comincia con Otto e 1/2: carciofi sotto un velo croccante, lumache prezzemolate ed espressione di champignons, una sorta di cestino fiorito opera del «padrone di casa» Jean-Alexandre Quaratta, giovane chef dello Château de Bagnols che ha studiato con Paul Bocuse, i cui piatti creativi, tecnicamente impeccabili, sono influenzati dalla sua cultura culinaria creola.

    Si prosegue con Amarcord: cappelletti al vapore, ripieni di triglia, sale dolce di Cervia, erbe fresche della riviera romagnola,  proposto da Claudio Di Bernardo, abruzzese ma romagnolo d'adozione, chef del Grand Hôtel Rimini, luogo particolarmente amato dal regista. A seguire, I vitelloni, vitello marinato alla birra con pisellini, creazione di Enrico Croatti, romagnolo come Fellini, chef stellato del ristorantet Dolomieu dello Chalet Dolce Vita a Madonna di Campiglio, nel cui ricco bagaglio professionale vanta anche lui un'esperienza a Lione da Paul Bocuse. Per concludere, una pavlova meringata alle fragole di Thurins preparata dallo chef stellato Davy Tissotassieme al pasticcere Joannic Taton, entrambi del ristorante Les Terrasses de Lyon de l'Hôtel de la Villa Florentine.

    Maggiori dettagli

  3. UN NUOVO INCONTRO GASTRONOMICO FRANCIA-ITALIA  Martedi 17 giugno 2014

    UN NUOVO INCONTRO GASTRONOMICO FRANCIA-ITALIA Martedi 17 giugno 2014

    16/06 - 31/12

    « Rendez-vous sur les sommets » 3° atto 

    La Rimini di FELLINI incontra il Beaujolais in un luogo magico

    Cena prestigiosa - Martedi 17 giugno 2014 alle 19.00

    Al Castello di Bagnols*****

    Lo Chef del Castello di Bagnols, Jean-Alexandre Ouaratta

    è lieto di invitare i suoi amici Chef italiani e francesi

    Claudio Di Bernardo
    Ristorante «La Dolce Vita» del Grand Hôtel Rimini*****L

    Enrico Croatti
    Chalet boutique Hotel & SPA**** di Madonna di Campiglio

    Davy Tissot
    Ristorante «Les Terrasse» di Lione della Villa Florentine*****

    sul tema  «La Dolce Vita»

    Menu firmato e presentato da Francesca Fellini,
    autrice del libro «A tavola con Fellini»

    Cena prestigiosa : € 120,00 per persona, bevande incluse.  
    Possibilità di allestire tavoli da 2 fino a 10 persone.

    *************************************************************************************************************

    Flashback : da qualche anno, gli scambi enogastronomici, culturali, sportivi ed economici tra Lione, il Beaujolais e l’Italia si sono intensificati. Nel tempo, le due culture si sono scoperte affinità e interessi comuni, in campo enogastronomico, ma non solo…

    Gli incontri tra grandi Chef della gastronomia e tra tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa, non sono certo frutto del caso. Dal 2008 infatti, con l’evento “A Tavola con le Stelle” e poi dal 2011 con gli incontri « Rendez-vous sur les Sommets » gli eventi si sono susseguiti con regolare cadenza a Lione, nel Beaujolais, a Rimini in Italia, ma anche a Bruxelles e nella Repubblica di San Marino, sempre attorno allo stesso tema, ossia l’enogastronomia, il turismo di qualità, i prodotti di eccellenza e i saperi della tradizione…

    Questi incontri hanno lo scopo di far conoscere anche altre ricchezze del territorio come ad esempio il tessile nel Beaujolais, l’estro degli stilisti italiani e tecniche originali come le stampe romagnole su tessuto, una tecnica antichissima. Da qui, l’idea di coniugare i tanti e diversi saperi all’enogastronomia.  Dal 2005, gli scambi tra Romagna e Beaujolais si sono arricchiti di nuovi partner di qualità come ad esempio il Piemonte, la Toscana, la Repubblica di San Marino e ultimamente il Trentino Alto Adige. Una collaborazione enogastronomica che si sta affermando e consolidando nel tempo anche grazie al prossimo incontro tra la cucina francese e la cucina italiana, presso il ristorante del Castello di Bagnols, oggetto di recenti opere di restauro, con un omaggio tutto particolare a Federico Fellini.

    Gli Chef che si incontreranno a Lione

    -          Jean-Alexandre OUARATTA

    -          Davy TISSOT

    -          Claudio di BERNARDO

    -          Enrico CROATTI

    Maggiori dettagli

  4.  Al Mèni

    Al Mèni

    16/06 - 31/12

    Domenica 22 giugno, dalle 9 alle 12 Giardini del Grand Hotel (piazzale Fellini)
    DEJEUNER SUR L’HERBE
    Colazione pic nic a cura di Claudio di Bernardo, chef del  Grand Hotel Rimini*****L, in collaborazione con MassimoBottura e gli chef di Al Meni.
    Disponibilità limitata, su prenotazione.
    Info: turismo@comune.rimini.it, tel +39 335 7220571
     — presso Grand Hotel Rimini *****L.

    Maggiori dettagli

  5. Il Premio Tartufo di Gubbio va a Claudio di Bernardo (Artu - Aprile 2014)

    Il Premio Tartufo di Gubbio va a Claudio di Bernardo (Artu - Aprile 2014)

    05/05 - 31/12

    E' l'executive chef Claudio Di Bernardo, del ristorante "La Dolce Vita" del Grand Hotel di Rimini(albergo 5 stelle lusso), storico albergo prediletto da Federico Fellini, il vincitore della quinta edizione del concorso gastronomico "Premio Tartufo di Gubbio", che si è disputato nella città umbra.

    Leggere articolo completo

    Maggiori dettagli

3 Buoni Motivi

per prenotare direttamente sul sito

Verifica disponibilità

1. Miglior prezzo garantito
Senza la “sorpresa” di spese aggiuntive di qualsiasi tipo, come ad es. commissioni e spese di transazione. Molti siti di viaggi online chiedono commissioni extra per prenotazioni on line.



2. Offerte speciali esclusive
Ampia selezione di proposte di soggiorno che non troverete sui tradizionali siti di prenotazione alberghiera



3. Rapporto diretto e costante con l’hotel
e con il personale che ha curato la vostra prenotazione e che ritroverete al vostro arrivo in hotel. Accesso a programmi di fidelizzazione e possibilità di segnalare esigenze particolari e personali (come ad es. di cucina vegetariana, vegana, gluten-free o altro), di quotidiano, ecc.